venerdì 5 giugno 2009

meganite @ privilege // summer 09 program

17 commenti:

paolino ha detto...

che tristezza

matteo cavicchia ha detto...

ah paolo ma perchè ?
preferisco enormemente di più la sala coco loco, ma in ogni caso la festa mi sembra qualitativamente validissima!

ps: complimenti a carola pisaturo !

Anonimo ha detto...

le uniche serate valide sono quelle cn italoboyz al coco loco e quella cn lauhaus e carola pisaturo al cocoloco,il resto bò,non sono molto stimolanti...mi spiace nn vedere aquilina o massi dl alla orbeat night(che peraltro marco carola ha riccamente pisciato ahahahaah)

Anonimo ha detto...

io nn butterei praslea...

Francesco ha detto...

Perchè anja schneider, uto karem, beyer e ritch vi fanno schifo?

Anonimo ha detto...

a ibiza non c'ho mai messo piede e penso che tra lavoro, esami e ragazza non lo metterò nemmeno quest'estate; ma da una parte ci sono ospiti che bene o male si sentono e si risentono a Ibiza e ovunque, ma anche altri che come, solo per prendere il primo della lista che vorrei davvero ascoltare, Mark Broom in Italia non lo vedo nemmeno con il cannocchiale e poi scusate, ma Picotto non c'è minuto che l'ho ascoltato e che non mi ha mandato in paradiso.

Ora davvero, non conosco il panorama e l'ambiente di Ibiza, ma tanto di cappello a questo Party per entrambe le sale e mi dispiace che sfuggano nomi di artisti come Fasano, per dirne uno nostrano, che meritano sul serio. Secondo me è questa la vera Ibiza di ieri che ancora sopravvive.

P.S. Lucio Aquilina l'ultima volta che l'ho ascoltato, certo in una discoteca qualunque, l'avrei menato per la merdata che ha fatto: un intero dj set senza indossare cuffia, ma stranamente ci era uscito un mixato decente.....dopo quella per me vale zero come DJ, seppure poi per altre serate merita i complimenti.

matteo cavicchia ha detto...

su mark broom sono dalla tua, su aquilina no...

lucio, come audion, paul ritch, kabale und liebe, fa live e la cuffia è superflua!

Anonimo ha detto...

matteo, perdonami tanto...io in console non ci sono stato se non a tempo perso quindi ne saprai certamente più di me, ma a quel punto Dj lo divento anche io (per modo di dire, non vorrei certo dire che sono incompetenti totali): intendiamoci, se si stravede per sven vath e pochi altri che oltre all'iMac si portano valige di VINILI, c'è un motivo; già l'uso dei cdj richiede meno tecnica di missaggio. Ma come caspita si pretende di fare un buon lavoro, privo di cazzate e cazzatelle, se non c'è prima il pre-ascolto? La cuffia non è che serve solo a vedere se è tutto a tempo e in sincronia: tra cdj, mixer con canili midi e software questo non è più un problema da anni, ma almeno per vedere come reagisce un suono appena inserito sul resto dell'assemblaggio musicale. Per un DJ la cuffia, Matteo, non è mai superflua; una mano alla qualità la dà sempre e non accetterò mai che mi si dica il contrario soprattutto da chi è in console anche per lavoro oltre che per passione come te.

matteo cavicchia ha detto...

ma uno che fa live non è un dj!
il dj mette a tempo i dischi, chi fa live preme play e può lavorare anche senza cuffia...

lucio aquilina non è l'unico così...

comunque io sono da sempre contro i live set anche per questa ragione !

Federico ha detto...

ora come ora a mio parere pochissimi dj sanno veramente suonare live, ovvero suonare si le proprie tracce, ma dimostrare anche le proprie capacità tecniche e quindi dare un tocco ancora più personale. Quasi tutti quelli che suonano live lo fanno praticamente come se facessero un normalissimo djset...

Anonimo ha detto...

ecco, può lavorare anche senza cuffia; ma se la usa per il pre-ascolto si rende conto, prima di farlo rendere conto al pubblico, che stà facendo una cazzata. Poi è vero quello che dici: non è l'unico così, ma l'ultima volta non si è proprio degnato di fare un live che puntasse a un minimo di qualità. Pensare che non sono andato all'Interno13 perchè ce lo avevo a due passi la settimana dopo mi ha fatto rodere non tanto e per me ha perso tutta la stima che c'avevo per lui dai tempi di Giovani Moderni. Comunque con o senza Lucio credo sia davvero un bel Party questo della Meganite e non capisco perchè proprio paolo abbia detto "che tristezza".

Anonimo ha detto...

la cuffia non c'entra.
se ascolti un live è come ascoltare un concerto...c'è già una scaletta.
il conto è che se un live è buono,bene.
ma alcuni oltre a essere monotoni e se la pista non risponde c'è poco da fare,alcuni altri son veramente limitati al cliccare un bottone e tutto è a posto.
per i live veri son quelli di rother,remute,cobblestone jazz,legowelt ecc

matteo cavicchia ha detto...

concordo..

io comunque vi consiglio il live di kabale und liebe :)

Anonimo ha detto...

mark broom fa una data all'altromondo cn inglese,safras e butch

(ps: aggiungerei quel cassa dritta che nn je piace a nessuno in italia,perchè è scarso e se ne è andato via dal diabolika....ahahahahhahahahahahahahhahahahahahahaha)

Anonimo ha detto...

scusate, forse non c'ho capito un cazzo io. D'accordo che il Live Set è qualcosa di programmato che segue una scaletta, ma pur seguendo questa scaletta è l'artista che fa partire i pezzi (mi auguro nessuno si permetta di registrarli prima), e fino a qui ci stà, ma è sempre l'artista che inserisce l'effetto, ed è sempre l'artista che arricchisce la selezione musicale con i propri suoni caricati nel PC o con i MIDI e i sintetizzatori e in ciò non è forse utile un pre-ascolto? Ed infatti sul palco dei concerti ci sono, soprattutto per altre ragioni, le casse monitor; cioè non è che ogni serata che mi faccio vado a guardare che attrezzatura c'ha l'artista o come si comporta, anzi, ma proprio non capisco come diventi superflua la cuffia per evitare di fare cazzate. Chi suona davvero in Live una volta premuto il tasto o pizzicato la corda ha fatto, con l'elettronica non è così. Poi ripeto che comunque parlo da ignorante e rimane il fatto che con o senza cuffia Lucio mi ha deluso facendo una serata senza capo ne coda e nemmeno mezzo.

Anonimo ha detto...

se uno sa cosa sta schiacciando non ha bisogno della cuffia...e fidati che di effetti ne fanno ben pochi..

Anonimo ha detto...

mi sembra un'ottima line-up....anche GUS GUS e Praslea...insomma non lamentiamoci...sala cocoloco ovviamente migliore anche se l'impianto del privilege e' parecchio basso:(((